Il mondo che organizza lo scambio culturale di progetti tra Sicilia e Russia

Riceviamo e pubblichiamo.

Il tesoro vero di ogni popolo sono i bambini.

L’attività dell’associazione Il Mondo Culturale, è da 10 anni che opera in Sicilia, organizzando dei progetti di scambi culturali tra paesi. All’ inizio, l’obiettivo era quello di far conoscere la Sicilia in Russia e vice versa; nell’arco di 10 anni sono stati realizzati eventi importanti, di quelli che illuminano e mettono in vista le mentalità di due popoli diversi, ma con gli stessi valori universali :  amore per la propria terra, per la famiglia, voglia di vivere in pace. Noi ci troviamo in un momento molto particolare, grazie anche allo sviluppo scientifico, ma escludere il fatto umano, non sarebbe da civili, per cui le relazioni pubbliche, sono  proprio la base che ci aiuta a costruire il rapporto di fiducia, ed in seguito la collaborazione.

La nostra associazione crea questa piattaforma, tramite progetti di scambi culturali. Infatti le forme per comunicare e cooperare sono:  i festival, le conferenze, i workshop. Ma io  sono convinta che ogni passo, uno verso l’altro, si fa dall’inizio, sperando in una  cooperazione pacifica. Nella mia esperienza lavorativa di quindici anni in Sicilia come coordinatrice e consulente in Russia per i siciliani e viceversa, ho notato che l’unica strada per l’obiettivo  comune di entrambi le parti, è quello di costruire un ponte di fiducia. Io sono regista teatrale , ho preso la laurea in Russia e sono orgogliosa degli insegnamenti che ho ricevuto dai miei docenti. Come ha detto Shakespeare,” Tutto il mondo è un teatro e le persone sono gli attori” ed io lo condivido in pieno, ma siamo noi stessi a dover capire che il mondo dipende da noi per come sarà…  pacifico o diverso.

Dobbiamo riconoscere il fatto della globalizzazione, ma il fatto di non parlare la stessa lingua, ci da la possibilità di poter  creare un linguaggio con medesimi valori. Tutte le mamme del mondo vogliono una vita serena per i propri figli, questa è la chiave. So che i padri pensano al sostentamento delle proprie famiglie e cercano un mercato in cui vendere l’olio, il vino ecc. prodotti da loro, ma  costruire il rapporto di compra-vendita è il passo successivo: ci sono strumenti che danno la possibilità per far conoscere ed apprezzare il prodotto, ma ci vuole  un investimento sul posto dello stand, nelle fiere per esempio, ma non si sa se in futuro ci sarà la clientela. Io proporrei un’altra formula che va a colpire  tutti e due gli obbiettivi , come dice il famoso proverbio “PRENDERE DUE PICCIONI CON UNA FAVA”. Il vero tesoro di un popolo sono i bambini. Vorrei invitare i bambini e i giovani siciliani dai sei ai venticinque anni a partecipare ad un festival competitivo a Sochi (Russia) dal 6 al 12 gennaio 2020.

Gli sponsor avranno la possibilità di avere uno stand per il proprio prodotto verso il mercato russo.

Il  popolo che si ricorda delle proprie radici e crede nei propri frutti, avrà un futuro.

Irina Zobacheva

Associazione IL MONDO CULTURALE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*