IL SINDACO CHIANTIA DICHIARA IL DISSESTO FINANZIARIO A RIESI

Lega Riesi

Il Consiglio comunale  di Riesi con 10 voti della maggioranza e i 5 Stelle astenuti ha dichiarato il dissesto finanziario, ma soltanto 18 mesi fa nel suo ultimo comizio di chiusura campagna elettorale proprio i il sindaco Chiantia dichiarava che Riesi è “il Comune migliore della provincia e della regione perché è pulito, ha strade senza buche e non ha dichiarato dissesto finanziario”

A quanto pare la “sostanza che non svanisce”, slogan della lista Chiantia, altro non è stata che fumo negli occhi degli elettori riesini che di fronte a promesse di progetti approvati e finanziati  per un campo sportivo nuovo, strade ed addirittura quartieri rifatti, hanno creduto nel sogno di un paese migliore.

La LEGA RIESI ha più volte sottolineato che la linea adottata da questa amministrazione presentava lacune e sperperi di denari e risorse.

  • Il comune di Riesi ha un’ottima squadra manutenzione, ma si è scelto di affidare i lavori di pulizia e manutenzione dei nostri quartieri, ad un’impresa esterna con aggravio di spese e oneri.
  • La pulizia del Cimitero comunale è gestita da impresa esterna,quando bastava aumentare il monte ore agli addetti comunali e lavorare in economia.
  • I lavori al Campo sportivo sono stati sospesi, e le impalcature con relative macerie lasciate incustodite.
  • L’esubero di dipendenti comunali  non giustifica  l’aumento dei capi settore così come la nomina di uno staff  facente riferimento al Sindaco.

Ma allora, il rendiconto del 2018 che si chiudeva con un disavanzo di circa UN MILIONE OTTOCENTO MILA EURO, e il disequilibrio successivo fra entrate di tasse non riscosse e trasferimenti statali ridotti forse non rappresentano la sola ed unica causa di questo default annunciato.

Il buon senso e la gestione da buon padre di famiglia non sono stati buoni consiglieri del Sindaco Chiantia, il quale ,nonostante  siano state richieste le dimissioni, continua a mantenersi stretto alla poltrona di primo cittadino a danno di una cittadinanza costretta a pagare le conseguenze di una cattiva amministrazione. Aumento delle tasse per 5 lunghi anni, ristrettezze economiche per un paese che già vive il triste allontanamento di tanti giovani e non solo, di famiglie intere che cercano al nord lo spiraglio di speranza. Oggi non ci sono più le valigie di cartone con cui partirono i nostri nonni, ma l’atmosfera sicuramente rimane triste e drammatica come allora.

La LEGA RIESI, continua a sottolineare quanto questa amministrazione sia stata poco vicina alle vere necessità di un suo piccolo popolo, Oggi come ogni giorno la LEGA RIESI si pone sempre al fianco dei proprio concittadini e sempre disponibile al dialogo costruttivo per la difesa dei diritti di ognuno di essi.

Riceviamo e pubblichiamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*