Sarà un dicembre dedicato alle tasse. Il Fisco non dà tregua nemmeno durante le feste. E così milioni di italiani dovranno pagare diverse imposte entro il 31 dicembre

E così milioni di italiani dovranno pagare diverse imposte entro il 31 dicembre. Il caldendario per i pagamenti è abbastanza fitto.

La prima scadenza da segnare è quella del 15 dicembre. Entro questa data infatti dovranno essere emesse tutte le fatture relative a tutto ciò che è stato consegnato o spedito durante il mese precedente e che risultano sui documenti di trasporto. Una scadenza, quella del 15 dicembre, che riguarda molto da vicino ad esempio i commercianti. Il giorno dopo, il 16 dicembre, c’è una delle scadenze più importanti ovvero per quanto riguarda Imu e Tasi. Come ricorda investireoggi.it, il decreto legge 193/2016 ha eliminato l’obbligo dell’uso del modello F24 telematico per tutte le cifre che superano i 1000 euro per tutti i contribuenti che non sono titolari di una partita Iva. Il mese nero delle tasse si chiude col 27 dicembre: il giorno dell’acconto Iva. Di fatto la scadenza riguarda tutti coloro che sono tenuti a versare un acconto annuale. Per chi non paga in tempo si può procedere con un ravvedimento operoso.

Fonte

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*